Missione
Storia
Filosofia
Dati di sintesi
Punti di forza
Comunicazione
Lavora con Noi
Domande ricorrenti


Home


Azienda - Comunicazione - Rassegna stampa

Hanno scritto di noi
In questa sezione puoi trovare tutti i documenti più significati comparsi sui media nel recente periodo riguardanti la nostra azienda.

  • Da "L'Economy" del 10/03/2010 - Le mie scarpe globali

  • Top Marche 2008 - Link1 - Link2

  • Da "L'Escarpin de Cristal 2005" - Premio annuale francese
  • Campagne publicitaire
    Plusieurs campagnes ont été présentées à un jury composé de professionnels d'agences de communication. Chacune d'entre elles a été jugée sur son esthétique, so originalité, la clarté du message et son efficacité. La moyenne des notes obtenues pour chacun des critères a permis de désigner, par rapport
    au budget consacré, la campagne lauréate.

    Nominés

    PRIMIGI. En parallèle d'une vaste campagne dans les plus grands magazines internationaux cet hiver, la marque italienne de chaussures enfants Primigi a inventé les boîtes "animagiques". Pour la collection automne/hiver, le guépard et le singe ont rejoint la tortue, le zèbre ou encore le crocodile. Ce sont en tout neufs boîtes qui se transforment en animal. En plus de stimuler l'imagination des enfants, ces boîtes "animagiques" enrichissent l'attraction du point de vente."

    Traduzione:
    Campagna pubblicitaria
    Numerose campagne pubblicitarie sono state
    presentate ad una giuria composta da professionisti della comunicazione. Ciascuna di esse è stata
    giudicata per l'estetica, l'originalità, la chiarezza del messaggio e la sua efficacia. La media dei voti ottenuti per ciascun criterio ha permesso di designare, in rapporto al budget dedicato, la campagna laureata.

    Nomina

    PRIMIGI. Parallelamente ad una vasta campagna condotta questo inverno nei più grandi magazzini internazionali, il marchio italiano di calzature per l'infanzia Primigi ha inventato le scatole "animagiche". Per la collezione autunno/inverno, il ghepardo e la scimmia hanno raggiunto la tartaruga, la zebra o ancora il coccodrillo. Sono in tutto nove le scatole che si trasformano in animali. Oltre a stimolare l'immaginazione dei ragazzi, queste scatole "animagiche" accentuano l'attrazione del punto vendita".


  • Da “EARNSHAW'S footwarePLUS " - December 3, 2004 - Greg Dutter/Editor in Chief.


  • "Congratulations!
    It is with great pleasure that Footware Plus informs you that PRIMIGI has been nominated for a 2004 PLUS Award for Design Excellence in the Children's category.

    Nominated and voted on exclusively by footware retailers, the 6th annual PLUS Awards (co-sponsored by Gore-Tex Footwear, WSA, Pittards leather, Vibram and GDS International Shoe Fair) recognize overall design excellence for the year. Look for the official ballot in our December issue.

    Winners will be announced during the WSA show in Las Vegas on Saturday, February 5th . In addition, the second annual PLUS Awards recognizing Terail Excellence (as voted on exclusively by manufactureers) will be awarded.

    Good luck and here's to continued success in 2005. "

    TRAD. "Congratulazioni! E' con grande piacere che Footwear Plus Vi informa che il marchio Primigi è stato nominato nell'ambito del 2004 Plus Award per Eccellenza nel design nella categoria Bambino (con Striderite, risultata infine vincitrice, e Geox - NdR).

    Nominata e votata esclusivamente da dettaglianti di calzature, la sesta edizione annuale del Plus Awards (co-sponsorizzato da Gore-Tex Footwear, WSA, Pittards Leather, Vibram e da GDS Fiera Internazionale delle calzature) individua il miglior design dell'anno in assoluto. Vogliate visionare il risultato ufficiale all'interno della nostra edizione di dicembre.

    I vincitori saranno annunciati durante la fiera WSA a Las Vegas, sabato 5 Febbraio. Inoltre, verrà assegnato il secondo Plus Awards annuale che riconosce il miglior venditore al dettaglio (votato esclusivamente dai produttori).

    Buona fortuna e continuazione di successo nel 2005.


  • Da “Milano Finanza – Fashion” Dicembre 2004: "Accordo Primigi-GoreTex ".


  • PRIMIGI, specializzata da 40 anni nella produzione di calzature per bambini, ha siglato un importante accordo con l'americana W.L.Gore&Associati, leader mondiale nella produzione di materiali ad alta tecnologia, per la realizzazione di una linea completa di scarpe dotate dell'innovativa membrana GORE-TEX® XCR® .

    La partnership assume una notevole importanza strategica nell'inarrestabile sviluppo internazionale di PRIMIGI, che potenzia così significativamente la propria offerta di prodotto con proposte altamente performanti, mirate a soddisfare pienamente le più variegate e specifiche esigenze dei mercati di tutto il mondo.

    L'accordo dunque prevede il lancio di una linea competa di calzature per bambini e ragazzi che, in aggiunta alla consueta accurata ricerca estetica, risultano realizzate con tomaie totalmente traspiranti e idrorepellenti, grazie anche all'utilizzo delle membrana GORE-TEX® XCR®, riconosciuta in tutto il mondo come la migliore soluzione tecnologica in ambito di traspirabilità ed impermeabilità.

    Come noto, GORE-TEX® XCR® è una membrana altamente traspirante, contenente circa 1,4 miliardi (!) di piccolissimi pori per cm², sufficientemente grandi da lasciar fuoriuscire il vapore acqueo (sudore) dall'interno, ma in ogni caso così piccoli da respingere pioggia, vento e neve. Le nuove calzature PRIMIGI con GORE-TEX® XCR® garantiscono così una particolare combinazione di totale traspirazione unita alla impermeabilità su tutta la superficie della tomaia, mantenendo i piedi asciutti e protetti dal surriscaldamento e dal raffreddamento, con una straordinaria sensazione di benessere.

    La particolare tecnica di costruzione delle calzature PRIMIGI con GORE-TEX® XCR® prevede infatti che tutta la struttura della calzatura, i materiali, i singoli componenti devono soddisfare rigorosi standard qualitativi.

    Tutti i benefici della membrana GORE-TEX® XCR®, unitamente alla particolare tecnica costruttiva ed ai rigorosi standard qualitativi, contribuiscono alla creazione di un prodotto unico.

    Con la nuova linea PRIMIGI GORE-TEX ad alto valore aggiunto, che verrà immessa sul mercato a partire dalla stagione autunno inverno 2005-'06, PRIMIGI si conferma ancora una volta quale punto di riferimento privilegiato nel panorama internazionale della calzatura di alta qualità per bambini, con un portfolio di prodotti ampio e diversificato, in grado di soddisfare pienamente le più diverse e specifiche esigenze dei mercati internazionali, sia di quelli a più mite clima mediterraneo che dei più rigidi climi nordeuropei e nordamericani.
  • Da "SCHUHMARKT - JUNI 2004"


  • Primigi Kinderschuhe - Sie laufen der Branche davon.

    Der kinderschuhhersteller Primigi ist der beste Beweis dafür, daß Italines Schuhindustrie trotz allgemeiner Absatzkrise und verschärfter internationaler Kokurrenz wettbewerbsfähig ist. Mehr noch: Primigi läuft der Konkurrenz davon.

    Im vergangenen Jahr konnte der Umsatz der Muttergesellschaft IMAC SpA auf ein Rekordhoch von 100 Mio.Euro gesteigert werden, rund 50 Prozent davon entfielenauf die Tochter Primigi Während die gesamte italienische Schuhbranche seit Jahren in Deutschland Marktanteile verliert, konnte der Kinderschuhhersteller aus Perugia im vergangenen Jahr soga ein zweistelliges Wachstum auf dem deutschen Markt verzeichnen. 2004 sollt der rasante Wachstumskurs fortgesetzt werden. Jährlich produziert das in der mittelitalienischen region Umbrien ansässige Unternehmen mit 170 Beschäftigen 2,5 Millionen Paar Kinderschuhe. Davon werden rund 95 Prozent in Europa gefertigt. Die Gründe für den Erfolg sind vielfältig. Allen voran steht die hervorragende Qualität, mit der das Unternehmen in Italien Marktfühereschaft erreicht hat. Nach eigenen Angaben macht der Inlandsmarktanteil mehr als zehn Prozent aus. Als Erfolg erwies sich auch das umfassende Angebot. Vom Baby bis zum Vierzehnjährigen, von Nummer 18 bis 40, vom Sport- über den Komfortschuh bis zum modisch eleganten Kinderschuh, von gefütterten Stiefeln bis zu Sandalen bieten die vier Kollektionen pro Jahr füf jeden Geschmack etwas. Vor allem bietet Primigi einen hohen Grad an Serviceleistungen. "Wir wollen den Kunden den bestmöglichen Service bieten", erklärt Marketingmanager Giuseppe Papa. Er bestätigt, daß der zukünftige Erfolg auch im Service liege (...).
  • Da "Affari e Finanza" del 17 maggio 2004: "Primigi anima anche il packaging"
  • Un articolo sull'importanza del packaging nel diffondere l'identità di marca e nel comunicare i suoi valori di fondo ma anche la marca etica e la centralità del brevetto e dell'innovazione. Ecco l'articolo tratto :
    Scatole che si trasformano in animali fantastici:pappagalli,coccodrilli, ippopotami e tanti altri abitanti di una foresta di carta che muta di volta in volta. é il nuovo progetto firmato Primigi, l'azienda perugina sulla breccia nella produzione di scarpe per bambini."Alla base dell'iniziativa racconta l'amministratore delegato Luciano Bagnobianchi c'è un'idea molto innovativa e semplice allo stesso tempo: la scatola da scarpe non è più soltanto un contenitore, ma qualcosa di speciale e diverso. Diventa un compagno di giochi". Dal prossimo settembre nei 3000 negozi multimarca sparsi in tutto il mondo (di cui 1400 in Italia) arriveranno le scatole "Animagiche" a colorare e rallegrare scaffali e vetrine. Dentro , insieme alle scarpe, i piccoli clienti troveranno zampe, ali, becchi, code e tanti altri elementi di cartone per creare intorno al corpo scatola, animali fantasiosi. " L'innovazione aggiunge Bagnobianchi è da sempre il nostro cavallo di battaglia . Siamo stati i primi a lanciare le scarpe in gomma vulcanizzata nelle collezioni destinate al pubblico dei piccoli; e a creare brevetti esclusivi nel segmento dei primi passi e nei sottopiedi, frutto di investimenti costanti in ricerca e sviluppo". Una politica che ha premiato il gruppo perugino, in controtendenza rispetto alla flessione dei mercati. Persino in Usa, dove la debolezza del dollaro e la concorrenza dei produttori asiatici ha messo in ginocchio molte aziende del made in Italy, Primigi ha tenuto la botta. Oggi l'azienda, che fa capo alla divisione Igi del gruppo Imac (fra i primi cinque produttori di calzature con un fatturato di oltre 100 milioni di euro, 500 dipendenti e altre 5000 persone coinvolte dall'indotto in Italia e all'estero),produce due milioni e mezzo di scarpe, con un giro d'affari che nel 2003 ha sfiorato i 52 milioni di euro. Una cifra destinata a crescere: in autunno apriranno i battenti i primi negozi monomarca Primigi. Ma, tengono a precisare in azienda, "non sarà la premessa per dar vita a una rete di franchising. I nostri distributori sono i nostri migliori clienti. Non vogliamo sostituirci a loro". A seguire la realizzazione dei nuovi flagship saranno l'artista messicano Jesus Cervantes e l'interior designer Roberto Pazzi. Gli stessi che hanno creato le scatole magiche. "Un regalo diverso per chi acquista un paio di scarpe- raccontano- ma soprattutto un invito a riscoprire la semplicità degli oggetti quotidiani riciclandoli a nuova vita. E a alleggerire la dipendenza dei bambini dai gadget usa e getta e a giocare di nuovo con la fantasia e la creatività".


  • Mostra Animagiche - GALLERIA TA MATETE


  • TA MATETE – CORSO GARIBALDI 20 – MILANO - 22 aprile – 7 maggio 2004 ; orari: da lunedì a venerdì 10-19 .

    Industria, arte e fantasia unite in un progetto a misura di bambino : PRIMIGI presenta "SCATOLE ANIMAGICHE - La vita è un gioco straordinario". Mostra del progetto creativo di Jesus Cervantes e Roberto Pazzi.

    SCATOLE ANIMAGICHE” è il progetto “gioco-mostra-laboratorio” promosso da Primigi, storico marchio leader nel settore delle calzature per bambini, in collaborazione con l’artista messicano Jesus Cervantes e l’interior designer Roberto Pazzi.

    Alla base dell’iniziativa, un’idea forte e semplice allo stesso tempo: la scatola da scarpe per bambini non è più soltanto un contenitore vuoto, ma si trasforma in qualcosa di speciale e diverso, prende vita propria e diventa un fantastico compagno di giochi. Grazie alla fantasia, la scatola si anima e diventa... un pappagallo, una giraffa, un ippopotamo, una zebra...

    Sono gli straordinari “animagici” ideati per PRIMIGI da Roberto Pazzi e creati da Jesus Cervantes: PrimiCocco, PrimiZebra, PrimiTuca, PrimiRaffa, PrimiGallo, PrimiTarta e PrimIppo, ovvero i sette simpatici “soggetti-scatola” di PRIMIGI che, da settembre 2004, saranno nei migliori negozi di calzature per bambini di tutto il mondo, completi di tutti gli elementi cartotecnici necessari (zampe, ali, becchi, code, ecc.) per consentire ai bambini di trasformare ciascun corpo-scatola in un fantastico compagno di giochi.

    Un bellissimo regalo per chi acquista un paio di scarpe, ma soprattutto un invito a riscoprire la semplicità degli oggetti quotidiani, ad alleggerire la dipendenza dei bambini dai sofisticati gadget usa-e-getta e a giocare di nuovo con la fantasia e la creatività.

    Il lancio del progetto, frutto del felice incontro tra arte e industria, tra ricerca e mecenatismo, è stato ospitato in anteprima a DOCET 2004 (rassegna fieristica promossa dalla Fiera del Libro per Ragazzi, dedicata alle idee e ai materiali per l’educazione e la didattica).

    La mostra
    Dalla geniale semplicità dell’idea “Scatole Animagiche”, l’entusiasmo progettuale e l’inesauribile ispirazione creativa portano alla creazione di un habitat fantastico per i simpatici “animagici”, oggetto di una mostra pittorica ed origine artistica dell’innovativo concept per i prossimi nuovi negozi PRIMIGI “a misura di bambino”.

    E’ una giungla ricca di suggestioni, un percorso creativo incentrato sul tema della trasformazione (dal seme al fiore alla pianta alla foresta…) in una rilettura fantastica dell’ambiente tridimensionale e atemporale (foresta? eden?), ricca di influenze pittoriche miste – dai murales messicani, al cubismo, al surrealismo – e con qualche rimando alla cultura maia e azteca (personaggi fantastici, animaleschi e antropomorfi, come numi tutelari e magiche divinità protettrici).

    Il percorso della mostra si snoda “a labirinto” attorno al progetto-scatola, con coloratissimi pannelli pittorici che fanno da sfondo dapprima a scatole bianche e nude, di seguito ai prototipi artistici delle “Scatole Animagiche” dipinte a mano e ai successivi sviluppi della scatole industrializzate. Il tutto con l’apporto di musiche ed effetti sonori diversi che stimolano la fantasia del visitatore.

    Dopo l’anteprima a DOCET 2004, la seconda tappa di “Scatole Animagiche” è quindi a Milano, dove la mostra-laboratorio viene ospitata presso lo Spazio TaMatete, in Corso Garibaldi, 20 (dal 22 aprile al 7 maggio 2004, orari di apertura al pubblico: lunedì-venerdì 10-19).
    Successivamente, l’evento si trasferirà in altre città per portare il progetto-messaggio di PRIMIGI in giro per l’Italia e all’estero.

    Il laboratorio
    Grazie alla collaborazione con Art’è Ragazzi, la mostra “Scatole Animagiche” comprenderà parallelamente la realizzazione di un laboratorio didattico per bambini, con l’obiettivo di potenziare didatticamente il tema centrale che supporta l’intero progetto di PRIMIGI: l’idea della possibilità di giocare con oggetti di uso comune (le scatole da scarpe) trasformandoli in modo creativo (animali fantastici).

    L’attività di laboratorio – realizzata presso lo spazio Docet e nelle successive tappe della mostra - sarà finalizzata a far lavorare creativamente i bambini per trasformare delle scatole bianche da scarpe in animali fantastici con l’utilizzo di piccoli oggetti di uso quotidiano che perdono la loro funzione per recuperarne una nuova, frutto di fantasia e creatività. L’attività didattica sarà condotta e supervisionata da operatori specializzati e sarà supportata da stampati illustrati e cartonati gadget con gli animagici da ritagliare e montare.

    L’artista
    JESUS CERVANTES, messicano, pittore o meglio artista “tout court”, ha legato il proprio nome ad una produzione artistica di elevato valore e grande varietà di mezzi espressivi. Ha esposto le sue opere in tutto il mondo: Città del Messico, Los Angeles, Bruxelles, Zurigo, Ferrara, Bologna.

    L’ideatore e progettista
    ROBERTO PAZZI, designer, vive e lavora nel Piceno come affermato professionista, arredatore e creativo di interni. Da PRIMIGI ha ricevuto l’incarico di progettare un nuovo concept di negozio “a misura di bambino”.

    L’azienda (IMAC SPA – Div. IGI- PRIMIGI)
    Specialista da 30 anni nel settore della calzatura infantile, PRIMIGI accompagna milioni di bambini in tutto il mondo nel percorso della crescita con prodotti di alta qualità che coniugano esigenze estetiche e funzionali.

    Con un approccio innovativo e vivacemente sperimentale PRIMIGI dà vita con “Scatole Animagiche” ad un grande progetto multimediale, pensato per arricchire con originali contenuti artistici ed educativi lo storico rapporto dell’azienda con il pubblico dei bambini.
  • Da “MARKETPRESS” – Quotidiano di: New& Net Economy, Finanza, Politica,Tecnologia, E-business, Turismatica ed Attualità - 2003 anno 6°


  • PRIMIGI, LE SCARPINE CHE CALZANO I PIEDI DI MILIONI DI BAMBINI

    Tante proposte classiche o sportive, tutte con un tocco di fantasia e originalità. Sono le calzature Primigi, un'ampia gamma di modelli che coprono differenti fasce d'età, dall'infanzia all'età scolare. Grande cura degli aspetti tecnico-funzionali per la collezione "Prima Infanzia", le prime scarpine (dal numero 18 al 26) che hanno il delicato compito di sostenere il piccolo mentre impara a camminare. Fiore all'occhiello di questa collezione la scarpina "primi passi" Primigino, un vero abbraccio per i piedini inesperti che trovano così un delicato e sicuro sostegno. Ricerca stilistica per la collezione "Prescolare" Primigi (dal numero 27 al 32) dove l'estetica si combina con l'attenzione per l'aspetto funzionale, al servizio del benessere dei piedini e della tranquillità dei genitori. Per le bambine sempre più attente alla moda e per i maschietto che impazziscono per le scarpe sportive Primigi propone la collezione "Scolare" (dal numero 33 al 40) che non trascura funzionalità, traspirazione e resistenza che da sempre contraddistinguono le calzature dell'azienda perugina. Punto di forza del mondo Primigi sono lo studio e la ricerca che hanno permesso in questi anni un continuo miglioramento delle prestazioni tecniche delle calzature, rendendo Primigi un insostituibile compagno nel lungo e prezioso cammino della crescita. Tra i numerosi brevetti spicca il nuovissimo sottopiede "Air Effect System": composto da un soffice strato di materiale espanso rivestito da due strati di pelle naturale, il sottopiede Primigi crea un soffice cuscino che offre allo stesso tempo un benefico massaggio e una confortevole base d'appoggio. Un pieno di freschezza e di energia che concorre a rendere ancora più uniche le scarpine Primigi.
  • Da “Milano Finanza –Fashion” - Dicembre 2001


  • Si completerà il prossimo Gennaio il progetto di fusione tra IMAC SpA ed IGI SpA che vedrà il realizzarsi di un polo da 195 mld di fatturato. Il primo passo è stato compiuto lo scorso Maggio, quando IMAC SpA, azienda marchigiana produttrice di calzature di fascia media, ha acquistato IGI SpA di Perugia, controllata da UBS (Unione Banche Svizzere), insieme al suo principale marchio di calzature per bambini, PRIMIGI.
    Scambio di know-how ed integrazione sono alla base della fusione di queste due aziende che dimostrano di essere complementari: IMAC esporta gran parte dei propri prodotti all’estero, soprattutto in Germania, attraverso il canale della grande distribuzione, mentre IGI colloca i propri prodotti principalmente sul mercato interno, operando principalmente al dettaglio .
    «Intendiamo diventare leader in Europa per la linea bambino e portare all’estero i prodotti IGI sfruttando la rete distributiva IMAC» dice a MFF Renato Mazzocconi, proprietario assieme al fratello David di IMAC SpA. «Le due aziende continueranno a portare avanti il lavoro fatto fino ad oggi, ma attraverso sinergie e trasferimenti reciproci di competenze e specializzazioni» continua Mazzocconi .
    Il gruppo così costituito si pone dunque ai vertici del mercato italiano di calzature, esprimendo potenzialità produttive e commerciali notevolissime: 490 dipendenti su 4 stabilimenti di proprietà, una produzione ormai prossima ai 6 milioni di paia di scarpe l’anno, 26 aziende terziste in Italia e 12 all’estero (Bulgaria, Romania, Russia, Tunisia), 6 marchi di proprietà e 3 in licenza ed una prospettiva di crescita per il 2002 del 10% lasciano individuare fra gli obiettivi nel medio periodo (2005) anche quello della quotazione in borsa : «anche se, considerando il momento poco favorevole dell’economia mondiale, preferiamo per ora concentrarci sull’organizzazione ed il consolidamento del gruppo stesso», sottolinea a MMF Renato Mazzocconi.
    Nuove linee e tecnologie innovative, capacità di legare estetica a performance di leggerezza e comfort, il tutto legato ad un miglior rapporto qualità/prezzo, sono quanto il gruppo IMAC intende offrire già dalla prossima stagione autunno/inverno, proponendosi come un vero presidio sui mercati italiani ed esteri ed un punto di riferimento per tutto il settore delle calzature.
  • Da "il SOLE 24 ORE" del 9 Maggio 2001


  • Passano alla IMAC le scarpe di Primigi

    MILANO - Il gruppo IGI, meglio noto con il marchio Primigi, che produce e commercializza scarpe per bambini, è stato acquistato dal gruppo IMAC di Ascoli Piceno. La trattativa s'è conclusa nella notte di sabato scorso e né la parte venditrice (Ubs Capital) né quella acquirente (i fratelli Mazzocconi) hanno voluto fornire dati sul valore dell'operazione. Tuttavia si può ragionevolmente supporre che Primigi sia stata valutata un po’ meno della metà del suo fatturato atteso: quasi 50 miliardi di lire.
    Primigi ha visto ricavi per circa 90 mld nel 2000 e un utile prima delle tasse di quasi 9. Quello atteso per il 2001 è di circa 100 mld. Ne fatturava la metà nel '95, quando il gruppo venne acquistato da Ubs Capital dalla famiglia Ginocchietti. L'azienda stava attraversando allora una fase di crisi e aveva bisogno di iniezioni di capitali per essere rilanciata.
    Allora Igi riesce a produrre gran parte dei prodotti in Russia, Romania e Bulgaria presso stabilimenti che lavorano come façonisti. E' rimasta tuttavia la sede di Perugia (170 dipendenti) nella quale si eseguono le lavorazioni più complesse dell'attività e dove si progettano i modelli e sis tudiano nuovi sistemi di produzione.
    "Il nostro obiettivo -spiega Carlo Brambilla amministratore delegato di Ubs Capital- era quello di trovare un gruppo serio, in grado di creare sinergie con Igi". Imac, quasi 100 miliardi di fatturato nel 2000 e una elevata redditività, è un'azienda del settore delle calzature che produce per conto di parecchi marchi ed esporta gran parte dei prodotti all'estero, specie in Germania. Per questo l'integrazione con Igi, la cui quota destinata all'export è di appena il 17%, potrebbe rappresentare un'occasione per far meglio conoscere in Europa e negli Stati Uniti i prodotti dell'azienda perugina. Insieme le due aziende sono in grado di mostrare un fatturato di circa 200 miliardi, che pone il gruppo Imac tra i primi cinque produttori italiani del settore. Tra gli obiettivi di medio periodo (entro il 2005) c'è anche quello della quotazione in Borsa. Igi, secondo i dati Nielsen di fine '99, è il principale produttore italiano di calzature da passeggio per bambini con una quota di mercato dell'8,7%. Anche nel settore sport si colloca tra i leader di settore. [Walter Riolfi]

    << Indietro


    Politica del sito
    ©2004 Imac -Tutti i diritti riservati. Web by A.C.